/ Dentalblog

Agosto, dentista mio non ti conosco

Dottor Cappellin, perché la scelta di rimanere aperti e operativi ad agosto?

In piena sincerità, devo ammettere che non è stata un’idea mia e neppure di qualcuno del mio staff: è stata invece la risposta a una esplicita richiesta dei nostri pazienti, che anno dopo anno abbiamo accolto e compreso sempre meglio.

È infatti nostra abitudine chiedere ai pazienti cosa desiderano e cosa potremmo migliorare nel nostro servizio, prestando molta attenzione ai preziosi suggerimenti che condividono con noi: in questo caso inizialmente eravamo portati a pensare che fosse un’esigenza principalmente legata a una garanzia di copertura su eventuali urgenze, per le quali non si ha naturalmente piacere di attendere settimane prima di poter essere ricevuti dal proprio dentista di fiducia.

Prestazioni odontoiatriche fatturate dalla Clinica dentale Cappellin nei mesi di agosto dalla fondazione a oggi.

In realtà, negli anni ci siamo resi conto che mentre anche solo una decina di anni fa ad agosto le città si svuotavano, adesso le vacanze estive e le relative ferie sono in media molto più distribuite lungo l’anno; alcuni pazienti addirittura trovano più comodo dedicare tempo alle cure dentistiche di cui hanno bisogno nel mese di agosto, perché meno pressati da esigenze lavorative e da altri impegni che si interrompono proprio nel periodo estivo.

In effetti, come dimostra il grafico riportato, in soli otto anni la richiesta di cure odontoiatriche (dall’igiene periodica agli interventi chirurgici di ricostruzione ossea) è cresciuta oltre il 300%, dati che dimostrano non trattarsi di una “moda” passeggera, ma di un vero e proprio cambio di abitudini e necessità dei pazienti.

Dottor Cappellin, il vostro personale medico e di assistenza come ha reagito alla notizia di dover lavorare anche ad agosto?

Nella nostra realtà aziendale abbiamo lavorato moltissimo per selezionare un team che condivide i nostri valori; una parte fondamentale della nostra mission, recita: “Siamo orgogliosi dell’attenzione e dell’ascolto che dedichiamo a ogni persona, paziente o dipendente, per ottenere la completa soddisfazione reciproca”.

Conciliare le esigenze dei pazienti e degli operatori non è sempre semplice, ma tutti insieme quotidianamente ci impegniamo a fondo e con passione per raggiungere l’obiettivo; in questo caso specifico, la copertura del mese di agosto è stata organizzata grazie alle dimensioni del team, che attualmente conta 47 persone, dedicate specificamente alle varie discipline: come per i pazienti, anche all’interno del nostro personale c’è chi preferisce prendere le proprie ferie in periodi differenti e perciò, organizzando il piano annuale, riusciamo a garantire un’apertura continuativa, distribuendo il carico di lavoro (ad agosto e nelle vacanze natalizie siamo aperti solo su un piano invece che su due).

Sono numerose le urgenze che si verificano nel mese di agosto?

In percentuale, lavoriamo circa il 7% del tempo (naturalmente dipende dagli anni) per fare fronte a urgenze, alle quali ogni giorno sono dedicati medici e fasce orarie speficiche; potrei quindi affermare, che sono leggermente più elevate che durante il resto dell’anno (solitamente sotto il 5%).

Questo nostro dato però è fortemente influenzato in positivo dal fatto che con i nostri pazienti lavoriamo moltissimo sulla prevenzione: ogni seduta di igiene periodica è abbinata a un controllo diagnostico approfondito, per individuare precocemente i primi sintomi di eventuali problemi e intervenire tempestivamente, cosa che spesso fa risparmiare tempo e risorse a tutti.

Anche a questo proposito, ci sono pazienti che proprio ad agosto approfittano del maggior tempo libero a disposizione per effettuare la loro seduta di igiene e controllo periodico, in modo da ridurre al minimo il rischio di doversi trovare a fronteggiare urgenze impreviste.

Il servizio di urgenza ha un costo elevato per il paziente?

I nostri pazienti, che seguono il calendario annuale (o semestrale a seconda dei casi) di prevenzione e controllo periodico, in caso di urgenza vengono sempre ricevuti in giornata senza costi aggiuntivi, perché questo servizio è incluso nel loro pacchetto di mantenimento annuale.

Per pazienti esterni che richiedono questo servizio, il costo è variabile, da un minimo di 50 euro, per essere ricevuti in giornata nelle fasce orarie dedicate; naturalmente poi dipende da cosa occorre per fronteggiare l’urgenza: ci sono pazienti che con un minimo intervento possono tamponare l’urgenza in attesa di potersi rivolgere al proprio dentista e altri che invece non possono attendere (presenza di dolore e/o infezioni) e a cui viene presentata una proposta di piano di trattamento e che vengono trattati fino a risolvere il problema.

In ogni caso annotiamo scrupolosamente in cartella gli interventi svolti e, su richiesta del paziente, la inviamo al medico curante, in modo che sia perfettamente aggiornato sul proprio paziente.

direttore sanitario Clinica dentale Cappellin, aut. san. n° 60bis‌                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici!

Agosto, dentista mio non ti conosco
Condividi