/ Clinica Cappellin

Dieci anni insieme vivendo un sogno

Fondata nel 2010, la Clinica dentale Cappellin ha festeggiato il suo primo decennale: abbiamo intervistato il Dr. Mario R. Cappellin per conoscere il segreto di una crescita costante

Dieci anni di attività, come vivete questo traguardo?

Devo confessare che non avrei mai immaginato una crescita come quella che abbiamo vissuto in questi primi dieci anni: abbiamo iniziato su un piano con 7 sale operative e ora l’attività è distribuita su quattro piani con 14 unità, un laboratorio in esclusiva con le migliori tecnologie digitali ed il nostro team è passato da una decina di dipendenti a oltre 50 operatori; ultimo, ma non per importanza, siamo lieti di aver saputo conquistare e corrispondere la fiducia di migliaia di pazienti che hanno apprezzato e condividono la nostra filosofia di lavoro.

Quattro giovani compagni di università (i miei attuali soci ed io, la dr.ssa Gloria Elia, il dr. Fabio Soggia e il dr. Matteo Morra) avevano un sogno, allora da molti considerato visionario: creare una struttura capace di investire nelle più innovative tecnologie, unendo l’umanità di tutto il team per creare un ambiente sereno e offrire possibilità di crescita umana e professionale, garantire ai pazienti l’eccellenza in ogni branca nel campo odontoiatrico, per offrire le cure che desideriamo per noi e per i nostri cari. Oggi posso dire con gratitudine e orgoglio che il lavoro di tutto il team ci ha permesso di superare ogni più rosea aspettativa.

Quali sono secondo lei i segreti del vostro successo?

Prima di tutto, l’attenzione alla persona: molti si focalizzano sulla cura del paziente e questa è naturalmente una base di partenza irrinunciabile; pochi tuttavia dedicano pari energie e investimenti nel favorire una crescita costante delle proprie risorse umane, non solo mediante una formazione tecnica che tenda all’eccellenza, ma soprattutto nel creare le condizioni affinché ognuno possa crescere a livello umano all’interno del team, per portare il proprio personale contributo di valore.

Impostare una cultura aziendale con solidi valori, lavorando quotidianamente per rimanervi sempre fedeli, a nostro parere è l’unica chiave per un successo duraturo, che crea costantemente valore per il paziente, per l’intero team e per la comunità in cui si è inseriti: si origina così un’energia inarrestabile.

Se desideri approfondire con un medico
puoi prenotare un appuntamento cliccando qui

Una sorta di grande famiglia felice?

La mia famiglia mi ha educato nella convinzione che sacrificio e impegno siano le uniche “monete” per poter ottenere una gratificazione profonda e duratura. Il nostro team è una #bigfamily che si sforza ogni giorno di migliorare nell’affiatamento e nell’integrare i suoi membri, ma allo stesso tempo è un ambiente di lavoro severo e fortemente disciplinato, che seleziona solo coloro che sono disposti a impegnarsi al massimo per offrire un contributo di valore sempre maggiore, a vantaggio di tutti.

Il nostro percorso di inserimento e formazione non è adatto a tutti: solo chi riesce a unire talento, motivazione e impegno costante viene integrato all’interno del nostro team, un po’ come per i corpi speciali: solo i migliori portano a termine l’addestramento, per essere pronti a offrire il proprio servizio nei contesti più difficili e competitivi.

Perché usa una metafora bellica in ambito sanitario?

Centri low cost, turismo dentale, fondi assicurativi... molte realtà sono ormai accomunate dal voler contenere i costi, ponendo il risparmio (e di conseguenza il guadagno) al primo posto; in dieci anni di attività abbiamo dimostrato che si può creare valore per tutte le persone coinvolte in un’attività, dai pazienti ai lavoratori, senza scendere a compromessi con la qualità e allo stesso tempo sviluppando e facendo crescere un’impresa di successo.

Siamo in netta contrapposizione con chi vuole imporre un modello di business che mercifica la professione medica e pretende di far credere che risparmiare sulla salute sia un buon affare; attività del genere continuano ad aprire e chiudere secondo una logica di sfruttamento dei pazienti, dei lavoratori e dei fornitori, senza creare alcun valore per la comunità, anzi aggravando e approfittando di un impoverimento generale.

Abbiamo ideato la Cappellin Foundation per finanziare progetti culturali e sociali, ma soprattutto per diffondere una cultura imprenditoriale sana fondata su solidi valori, in particolare nel campo odontoiatrico: centinaia di operatori del settore hanno frequentato i nostri corsi e migliaia seguono la nostra attività online su social e blog di settore. Questo dimostra che l’Italia ha un tessuto sano di professionisti che amano il proprio lavoro e si prodigano per tenere viva ogni giorno la propria passione, a dispetto delle difficoltà: è per noi una soddisfazione e un segno di grande speranza che molti giovani colleghi ci prendano come punto di riferimento e si appoggino a noi per la loro formazione e per consigli sulla impostazione e gestione delle loro attività.

Se desideri approfondire con un medico
puoi prenotare un appuntamento cliccando qui

Non è imprudente per una impresa formare i propri “concorrenti” e condividere ciò che l’ha portata al successo?

I miei soci ed io siamo fermamente convinti che, per migliorare il mondo che ci circonda, occorra credere in un nuovo paradigma di solidarietà, in cui c’è bisogno di persone che pongano il bene comune al primo posto: il successo della nostra attività ci conferma che operare onestamente e con generosità rappresenta il miglior investimento nel lungo periodo e siamo determinati a condividere il più possibile la nostra esperienza, nella fondata speranza che il nostro esempio possa coinvolgere altre persone di buona volontà e creare ulteriore valore per l’intera società.

Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525) curata dalla Clinica dentale Cappellin srl Società Benefit (aut. san. 60bis, direttore sanitario dr. Mario R. Cappellin, odontoiatra, Albo TO 2272)

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici!

Dieci anni insieme vivendo un sogno
Condividi